4 semplici mosse per pulire i diamanti

Pubblicato mercoledì 18 maggio 2016 in Consigli, News

Vi avevamo già parlato non molto tempo fa dei trucchi semplici, e alcuni addirittura dal fascino antico, per pulire l’argento e lucidare l’oro. Oggi vediamo invece come far risplendere la pietra preziosa per antonomasia, quella che uno spot famoso aveva elogiato per le sue capacità durature. Ma siamo davvero sicuri che un diamante sia per sempre? Di certo i diamanti, se tenuti con cura e puliti accuratamente seguendo i nostri consigli, possono accompagnarci mano nella mano, o perlomeno al dito della mano, per tutta la vita.Diamanti su sfondo bianco

 

I diamanti infatti tendono a perdere il loro originario splendore a causa delle stratificazioni dovute al contatto con polvere, creme per il corpo, oli, saponi e sudorazione che, accumulandosi, li opacizzano. Senza poi considerare una serie di cattive abitudini, figlie dei ritmi frenetici dei nostri giorni che ci vedono indossare anelli, bracciali, collane e orecchini nelle situazioni casalinghe e lavorative più disparate. Vi ricorderete di “Desperate Housewife”, la serie tv cult dedicata alla donna casalinga tipo, perennemente in mille faccende affaccendata, ma sempre con anello di diamante al dito e pendente sfavillante a impreziosirle il décolleté. La cosa che stupiva era proprio la cura dei gioielli sfoggiati con disinvoltura tra una passata di straccio e una spolverata qua e là. Come facevano vi starete chiedendo. Sicuramente avranno seguito i seguenti 4 trucchi:

1. Bollitura dei diamanti
In un pentolino adatto alle dimensioni del gioiello fate bollire l’acqua insieme ad un cucchiaio di detersivo in polvere per bucato. Al momento della bollitura spegnete il fuoco ed immergete i vostri gioielli con diamanti. Lasciateli nell’acqua bollente per circa mezz’ora. Niente paura, l’oro non si scioglierà e non succederà nulla neanche alle pietre: il diamante è un minerale molto duro. L’acqua bollente penetrerà nella montatura, pulendola da eventuali residui, polvere e sporcizia.
Ricordatevi: questa procedura può essere eseguita solo per i diamanti. Non ripetetela con altre pietre preziose colorate: l’acqua calda potrebbe variare in modo permanente le caratteristiche del minerale.

2. Spazzolatura dei diamanti
Strofinate i diamanti con uno spazzolino da denti morbido e pulito. Anche se la giornata è stata dura e urge uno sfogo liberatorio non utilizzate tutta la forza di cui siete in possesso! Mi raccomando, siate delicati così da evitare di rigare il metallo prezioso.

3. Asciugatura dei diamanti
Lavate i diamanti con acqua corrente e utilizzate un panno morbido, pulito e che non lasci pelucchi, per asciugare e lucidare il vostro gioiello.Audry Hepburn primo piano

4. Immersione nell’alcool etilico
Si avete capito bene: riempite di alcool etilico un contenitore adatto per dimensioni a contenere il vostro diamante. Per esempio: per un anello è sufficiente una tazzina di caffè. Lasciatelo immerso per circa 30 minuti. Sciacquate e asciugate sempre con il panno morbido.
Consiglio: se indossate quotidianamente i vostri gioielli con diamanti per mantenerli puliti in maniera costante vi sarà sufficiente eseguire il quarto passaggio una volta a settimana. Potrete lasciare il gioiello nell’alcool anche per un’intera notte. Dormite sogni tranquilli!
Come diceva Audrey Hepburn, “I gioielli a me non piacciono, tranne i brillanti si intende”. E non c’è nulla di peggio che indossare un diamante che non brilli, tranne fare le pulizie si intende! Ora, dopo aver imparato come pulire i diamanti e averli riportati allo splendore iniziale, non vi resta che venire a farci visita nei nostri punti vendita di via San Donato 79/c e via Fioravanti 57. Siamo le migliori non solo a dispensare consigli, ma anche a valutare i vostri gioielli usati!